Curriculum

The Blossomed Voice, 2014 - foto Pessina
L’Ensemble nasce nel gennaio del 2008. I suoi componenti, avvalendosi di diverse esperienze e competenze musicali, contribuiscono ad approfondire l’interesse rivolto ad un contesto storico – geografico – musicale variegato, consentendo l’allestimento di un repertorio polifonico, profano e sacro, in cui si trovano composizioni originali, rivisitazioni, armonizzazioni, arrangiamenti, che vanno dall’evoluta arte compositiva rinascimentale, toccando anche i periodi successivi delle espressioni del canto popolare arrivando alla musica leggera e contemporanea “neoclassica”.
2008

Anno di fondazione

Tra i principali appuntamenti, in Italia ed all’estero, si annoverano le partecipazioni al casting 2009 per il programma televisivo X-FACTOR emergendo tra i tre gruppi finalisti, al 49° Concorso Internazionale di Canto Corale “Seghizzi” di Gorizia (“Il pluripremiato quintetto The Blossomed Voice ha presentato l’eclettismo di un ensemble che attinge al XVI e al XX secolo, forte [...] di una grande compattezza d’insieme… L’ensemble ha offerto la possibilità sempre più rara in un contesto amatoriale di ascoltare brani di epoca Rinascimentale in esecuzione a parti reali, che gli è valsa la vittoria con un programma di grandi classici del genere”, cit. dalla rivista “Choraliter”), all’ e 16° Festival Internazionale “Seghizzinregione”,  alla Rassegna Internazionale “Incontro con la Polifonia” presso il Teatro Rex di Giarre (CT), al concerto di Natale presso la Galleria Sub Alpina di Torino nel contesto della Rassegna Corale Internazionale Natalizia “Torino coi fiocchi” aspettando il Festival Europa Cantat 2012, alla trasmissione radiofonica di RAI Radio 3 “Piazza Verdi”, condotta dalla giornalista e critica musicale Gaia Varon, durante la quale sono stati eseguiti brani tratti dal nuovo CD, all’“AlpenChor Festival Oberwallis 2012″ di Briga (vedi recensione dalla rivista “Voglia di Coro” ), all’8° Concorso Nazionale di Canto Corale “CITTÀ DI BIELLA” (BI), alla XXII e alla XXV edizione del “Festival Internazionale Massimo Amfiteatrof” di Levanto (SP), al “ControFestival delle Settimane Barocche di Brescia – IX Festival Internazionale di Musica Antica” nella Chiesa barocca di San Giorgio (vedi recensioni dal giornale “Brescia Oggi” concerto  e CD ), alla Masterclass tenuta dal M° Stephen Connolly, storico basso del celebre sestetto inglese “The King’s Singers”, presso la Scuola di Musica “Dedalo” di Novara (NO), alla VII stagione del Festival “Aubes Musicales”, concerti all’alba per salutare il sole presso la Bains des Pâquis di Ginevra (CH), al “Terre di Maremma Classica – Jazz Festival” 2015 a Grosseto, a Milano EXPO 2015 nella Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore di Milano, al concerto conclusivo della XX  e della XXII edizione della Rassegna “I Vespri Musicali” in Santa Maria del Carmine a Brescia (vedi recensione dal “Giornale di Brescia”, a cura di Fulvia Conter, docente di Storia della Musica presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, e vedi seconda recensione, sempre a cura di Fulvia Conter, pubblicata sul “Giornale di Brescia”), alla IV edizione della Rassegna Musicale Internazionale “Recondite Armonie” a Magliano In Toscana (GR), a MiTo SettembreMusica 2017 esibendosi nella Basilica di Superga di Torino, all’8° Concorso Nazionale Corale Polifonico del Lago Maggiore, alla XIV edizione del festival lombardo “I Venerdì di Maggio“, alla quarta edizione del Festival Internazionale “Trame Sonore”di Mantova esibendosi nella Sala di Manto di Palazzo Ducale, nella cinquecentesca Casa del Pittore, e nella Basilica Palatina di Santa Barbara, al 57° Concorso Internazionale di Canto Corale “Seghizzi” di Gorizia (per le recensioni si veda il sito ufficiale di Seghizzi www.seghizzi.it)
Molti i concerti a scopo benefico per i quali il gruppo ha dato la propria disponibilità tra i quali la partecipazione a concerti e rassegne di solidarietà per l’Etiopia, l’Abruzzo, la Liguria, il Gruppo Ossola Emergency, l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), l’Associazione italiana F.O.P. (Fibrodisplasia Ossificante Progressiva) e per la “Ciudad de los Ninõs di Cochabamba” in Bolivia. L’Ensemble ha inoltre registrato nel 2017 il jingle ufficiale dell’Associazione Medicus Mundi Italia Onlus ONG, scritto appositamente e donato dal Maestro Azio Corghi (link del video di MMI).
Nel febbraio del 2012 il gruppo presenta il suo primo CD “Madrigali, Balletti e Villotte, viaggio tra le corti europee del XVI-XVII secolo”, dedicato alla musica rinascimentale profana (“È una compagine vocale che ha un livello di perfezione interpretativa in grado di affrontare qualsiasi stile, dal rinascimentale al contemporaneo. Da esperto posso dire che non sfigurerebbe nelle maggiori situazioni concertistiche mondiali”, citazione, comparsa nel giornale locale “Il Popolo dell’Ossola”, del M° Fabio Vacchi; una recensione approfondita in merito al CD è stata pubblicata sulla rivista “Voglia di Coro” ). Nel settembre 2015 l’ensemble presenta il suo secondo CD intitolato “A Better Day”, dal sapore profano, dal 1500 alla musica leggera e pop degli anni ’60 e ’70 di matrice soprattutto americana, con un doveroso tributo ai 50 anni dalla prima (ed unica) tourneè Beatlesiana in Italia.
Entusiastiche recensioni e favorevoli apprezzamenti sono stati espressi dai Maestri Alessandro Palmeri (affermato violoncellista conosciuto in ambito internazionale), Hansruedi Kaempfen (musicista, direttore di coro ed educatore in Svizzera nonché giurato al Concorso “Seghizzi” 2010), Carlo Pavese (direttore dei “Piccoli Cantori di Torino” e fondatore del “Torino Vocalensemble”, nonché affermato compositore), Umberto Benedetti Michelangeli (nipote del famoso pianista Arturo Benedetti Michelangeli e direttore d’orchestra conosciuto in ambito internazionale), Fabio Vacchi (compositore contemporaneo di fama internazionale ed autore di colonne sonore per alcuni film del Regista Ermanno Olmi), Mauro Chiocci (direttore dei “Madrigalisti di Perugia” e membro della Commissione Artistica al “Seghizzi” 2010), Adriano Cirillo (celebre pianista, insegnante presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara e membro della Commissione Artistica al “Seghizzi”” 2010), Ivo Antognini (compositore, educatore e pianista jazz attivo soprattutto in Svizzera), Pietro Ferrario (direttore del Gruppo Vocale “Calycanthus”, famoso pianista, compositore ed organista in Italia e all’estero), Jae-Joon Lee (direttore del “Pilgrim Mission Choir”, formazione della Corea del Sud vincitrice del Grand Prix “Seghizzi” 2010 – 3° Trofeo delle Nazioni), dal celeberrimo gruppo vocale inglese “Hilliard Ensemble”, Sante Fornasier (Presidente Feniarco), Giorgio Mezzanotte (affermato direttore d’orchestra in ambito internazionale), Emanuele Beschi (violista, direttore artistico e Presidente del “Festival Internazionale di Musica Antica Settimane Barocche di Brescia”, docente al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e Direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaetano Donizetti” di Bergamo), Gilberto Serembe (direttore d’orchestra, già docente presso il Conservatori “Luca Marenzio” di Brescia e docente presso l’”Italian Conducting Academy” di Milano), Fulvia Conter (docente di Storia della Musica presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia), la Giuria dell’8° Concorso Nazionale Corale Polifonico del Lago Maggiore composta dai Maestri Luigi Leo, Luigi Marzola, Roberta Paraninfo, Carlo Pavese e Gary Graden, Luca Scaccabarozzi (direttore dell’Ensemble Vocale Mousikè e del Torino Vocalensemble), Marco Berrini (direttore, anche, del Vocalia Consort di Roma), Dario Tabbia (docente e direttore del Coro da Camera di Torino), Oreste Bossini (giornalista di musica e conduttore di RAI Radio 3), Carlo Fabiano (direttore artistico del Festival Internazionale “Trame Sonore” di Mantova e primo violino dell’Orchestra da Camera di Mantova), la Giuria e la Commissione Artistica del 57° Concorso Internazionale di Canto Corale “Seghizzi” di Gorizia, composta dai Maestri Budi Susanto Yohanes (Indonesia), Denis Ceausov  (Moldavia), Eugeniusz Kus (Polonia), Božidar Crnjanski (Serbia), Dariusz Dyczewski (Polonia), Pietro Ferrario (Italia), Carl Hogset (Norvegia), Marko Munih (Slovenia), Ramiro Reall (Spagna), Alexei Shamritski (Ucraina), e Toth Marton (Ungheria).
 

Palmarés

Partecipazione nel luglio del 2010 al 49° CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO CORALE “SEGHIZZI” a Gorizia rientrando, unico tra le formazioni corali italiane presenti al concorso, nella FASCIA ORO delle valutazioni e dal quale ne conseguono i seguenti risultati:

1° PREMIO nella CATEGORIA Rinascimento – Barocco;

 

PREMIO FENIARCO al complesso italiano che ha ottenuto il maggior punteggio assoluto;

 

PREMIO SPECIALE GRUPPI CAMERISTICI al gruppo cameristico meglio classificato nelle categorie;

 

PREMIO SPECIALE OFFERTO DAL COMUNE DI FERRARA per la migliore esecuzione di un brano polifonico di un compositore della Corte Estense;

 

DIPLOMA DI FINALISTA al 22° GRAND PRIX - Trofeo delle Nazioni.

Partecipazione nell’ottobre del 2012 all’8° CONCORSO NAZIONALE DI CANTO CORALE “CITTA’ DI BIELLA” (BI).

2° PREMIO nella sezione Ensemble solistici e Gruppi Vocali.
Partecipazione nell’ottobre 2017 all’ 8° CONCORSO NAZIONALE CORALE  POLIFONICO DEL LAGO MAGGIORE a Verbania rientrando nella FASCIA ORO delle valutazioni e dal quale ne conseguono i seguenti risultati:
2° PREMIO nella categoria ENSEMBLE VOCALI;

 

1° PREMIO ASSOLUTO al GRAN PREMIO DEL LAGO MAGGIORE.

Partecipazione nel luglio 2018 al 57° CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO CORALE “SEGHIZZI” a Gorizia durante il quale la Giuria e la Commissione Artistica, internazionali, hanno così decretato:
1° PREMIO nella CATEGORIA POLIFONICA 1a – Composizioni polifoniche scritte tra il 1400 e il 1643;

 

3° PREMIO nella CATEGORIA POLIFONICA 1d – Composizioni polifoniche scritte tra il 1911 ed oggi;

 

PREMIO SPECIALE GRUPPI VOCALI assegnato al gruppo vocale che ha ottenuto il maggior punteggio in ciascuna categoria del concorso;

 

PREMIO SPECIALE “DOMENICO CIERI” per il programma di maggior interesse artistico;

 

PREMIO SPECIALE “POESIA IN MUSICA” alla miglior scelta letteraria e poetica complessiva dei testi;

 

3° PREMIO al 30° GRAND PRIX – TROFEO DELLE NAZIONI.